Massaggio connettivale al collo

Videocorsidimassaggio.com

Massaggio connettivale

Il massaggio connettivale al collo, come indica il suo stesso nome, agisce sul tessuto connettivo, quel sistema che permette il collegamento ed il nutrimento dei tessuti dei vari organi.

Può interagire anche sugli strati più profondi dei tessuti muscolari stessi, dove si vanno a concentrare le tossine causate dallo stress a cui il corpo è quotidianamente sottoposto.

E’ un tipo di massaggio prettamente occidentale, che tuttavia si basa su presupposti olistici secondo i quali tutte le parti del nostro corpo sono in stretto contatto tra loro.

Come e quando praticare il massaggio connettivale al collo

Il massaggio connettivale del collo viene praticato con lo scopo, tra l’altro, di alleviare la tensione, ridurre il mal di testa e aumentare il rilassamento. Tale massaggio si va a concentrare sui muscoli intorno al collo ed alla spalla che includono il muscolo sternocleidomastoideo, il trapezio superiore e gli scaleni.

I benefici che ne derivano sono tanti e prendono tutti le mosse dall’aumento della temperatura muscolare. È questa che va a ridurre la rigidità articolare, migliorando l’elasticità dei tessuti.

La domanda che molto spesso ci si pone è in quali circostanze è consigliato praticare il massaggio connettivale alla zona del collo? Questa pratica trova largo spazio nel trattamento muscolare degli sportivi ma risulta al tempo stesso particolarmente indicato per tutti coloro che desiderano mantenere una certa forma fisica e prevenire eventuali situazioni di disagio/affaticamento muscolare.

Ci sono tuttavia situazioni particolari in cui questo trattamento può rivelarsi particolarmente di aiuto. Queste situazioni includono:

  • Presenza di dolore acuto. E' particolarmente efficace per contrastare problemi a carico del tratto cervicale. Un dolore acuto molto spesso è il risultato di lesioni, interventi chirurgici, o semplicemente di sforzo eccessivo che va a danneggiare questa area del corpo. In tali situazioni i recettori della pelle inviano un segnale al cervello che trasmette il messaggio ai nervi creando una situazione di dolore.
    Un massaggio connettivale al collo tende invece ad alleviare la tensione, disturbando il segnale inviato al cervello con l’effetto di contenere efficacemente il dolore.
  • Rilassamento muscolare. Può rivelarsi assai utile per la distensione di tutti i muscoli del corpo, con l’effetto di favorire anche il relax mentale, legato alla maggiore produzione di “ormoni positivi o negativi”. Il massaggio al collo incoraggia un aumento del flusso sanguigno che, oltre ad aumentare la temperatura, fornisce ai muscoli un aumento di ossigeno e di sostanze nutritive. Un aumento dell’apporto di ossigeno aiuta ad aumentare la salute e la forza dei muscoli e alleviando il dolore e aumentando il rilassamento fisico.
    Il massaggio connettivale ha quindi un effetto assolutamente inaspettato: quello di favorire il rilascio di endorfine, serotonina, dopamina note per essere coinvolte nel processo di relax mentale.
  • Tensione muscolare. La tensione muscolare è spesso causata da sforzi eccessivi, lesioni o da cattiva postura. Il massaggio al collo mira a ridurre la tensione muscolare. L’aumento del flusso sanguigno, incoraggiato dalla pratica del massaggio agendo proprio sulle fibre muscolari, consentendo loro di rilassarsi. Quando le fibre muscolari sono rilassate i muscoli sono più elastici e tendono ad allungarsi al massimo senza restrizioni o dolore. In tale situazione la tensione muscolare del collo viene ridotta in maniera assai significativa.

Tecniche utilizzate

Chi pratica un massaggio connettivale per allentare le tensioni e quindi i dolori del collo è chiamato a conoscere a fondo tutte le tecniche che ne sono alla base. Alcune, fra le più comuni, includono:

  • Digitopressione. E’ questa forse in assoluto la tecnica più spesso utilizzata nel trattamento dei tessuti connettivi. Si attua tramite l’uso delle dita, in particolare dei pollici e permette di sciogliere i nodi muscolari e di aumentare il flusso sanguigno.
  • Manovra di mobilitazione articolare. Questa manovra comporta l’applicazione di pressione ai processi spinosi delle vertebre della colonna cervicale. Permette di ridurre la rigidità articolare e la tensione muscolare alleviando il dolore, con l’effetto di favorire la flessibilità.
  • Movimenti di rotolamento della pelle e scivolamento. Il rotolamento è un massaggio connettivale usato con regolarità, che permette certamente di aumentare il flusso sanguigno, ma anche di ridurre le restrizioni create dallo strato resistente di tessuti connettivi che si trovano sotto la superficie della pelle.

Come si vede, i benefici che iquesto trattamento al collo è in grado di apportare vanno ben al di là delle aspettative e dei luoghi comuni. Ecco perché conoscerne tutti i segreti si rivela la migliore strategia in assoluto per consentire a tutti coloro che ne vogliono trarre vantaggio di vivere un’esperienza di benessere senza pari.

 

Articoli correlati:

Massaggio connettivale profondo: origini e benefici

Massaggio connettivale per la cellulite

Massaggio connettivale al viso

Massaggio connettivale all'addome

Massaggio connettivale alla schiena

Massaggio connettivale alle gambe

Massaggio connettivale metamerico: caratteristiche e benefici

Massaggio connettivale riflessogeno: ecco perché è così diffuso