Massaggio connettivale metamerico:
caratteristiche e benefici

Videocorsidimassaggio.com

Massaggio connettivale

Il tessuto connettivale è molto grande e variamente distribuito nel corpo umano. Il massaggio connettivale metamerico si rivela di valido aiuto nel migliorare eventuali alterazioni dello stesso, rappresentando senza alcun dubbio il metodo meno invasivo e più naturale che esista.

Questo trattamento tende ad aumentare il flusso sanguigno in tutto il corpo e, sebbene il tessuto connettivo non abbia un proprio apporto di sangue, riceve senz’altro benefici riflessi.

Favorire il miglioramento del flusso sanguigno significa poter apportare più ossigeno e altri nutrienti necessari al tessuto, che si rivelano particolarmente preziosi per la riparazione di eventuali ferite.

Aree interessate: ecco quali sono

Il massaggio connettivale metamerico agisce sui segmenti muscolari ricoperti del tessuto connettivo che sono disposti orizzontalmente sulla schiena e sono collegati al sistema nervoso tramite i nervi spinali.

Le manipolazioni che l’esperto, a sua discrezione, va ad eseguire su questa zona si vanno a riflettere su quelle parti del corpo collegate appunto ai metameri corrispondenti.

Un corso di massaggio su questa area del corpo può essere essenziale per risolvere diversi disturbi.Grazie all’aiuto più che mai valido di video-corsi ad hoc, un serio massaggiatore può riuscire a capire qual è il momento giusto per seguire questo massaggio, interpretando quali siano le migliori tecniche per farlo. Il massaggiatore, in considerazione della condizione del ricevente, interviene nelle diverse aree del corpo.

Sono tre le aree su cui il massaggio connettivale metamerico generalmente si va a concentrare: la zona di ossigenazione, collegata ai polmoni e dell'apparato respiratorio in generale; la zona dell'assimilazione, collegata all’apparato digerente; quella di eliminazione, collegata all’intestino e ai disturbi mestruali.

Massaggio connettivale metamerico: funzionamento e benefici

Abbiamo visto che Il massaggio connettivale metamerico si applica sulla schiena, in aree dove, effettuando una divisione immaginaria delle varie zone, vanno a riflettersi ad altre parti del corpo che, se adeguatamente massaggiate, possono sperimentare diversi e vari benefici.

Un massaggio connettivale profondo attraverso una trazione a livello cutaneo, mediante il decorso dei rispettivi nervi spinali, va a stimolare tutti i vari strati del tessuto connettivo, passando per la miofascia.

E’ già dai primi trattamenti che si avverte un miglioramento della mobilità muscolare, insieme ad una significativa riduzione del dolore. L’adeguata e corretta stimolazione di questi segmenti del corpo reca un immediato senso di benessere delle aree collegate, dovuto ad un rilascio di endorfine, ma certamente questo è solo un tipo di beneficio secondario.

Questo trattamento è estremamente profondo e complesso, non è una semplice seduta rilassante o energizzante, ma un vero trattamento riflessologico, che va ad agire sui metameri in maniera potente e importante. Ecco alcuni dei principali benefici che apporta il massaggio connettivale metamerico:

  • Migliora il tono generale dei muscoli e della pelle;
  • Riattiva la circolazione;
  • Migliora la mobilità delle fasce muscolari;
  • Conferisce una maggiore scioltezza articolare;
  • Elimina le tossine grazie ad una migliore circolazione ed afflusso di ossigeno e sangue nel sistema;
  • Migliora la postura e corregge i problemi ad essa legati;
  • Riduce lo stress e le tensioni muscolari riequilibrando il sistema nervoso;
  • Migliora la funzionalità degli organi interni connessi, per effetto delle risposte attivate dal riflesso dall’organismo;
  • Elimina il dolore o tende a ridurlo già in poche sedute.

Tecniche di applicazione

I metameri fungono da cartina geografica per il massaggiatore, fornendo una chiara indicazione dello stato dei muscoli. Il massaggio deve essere quindi praticato in maniera corretta e precisa, se è il caso anche con manovre di distanziamento di quei segmenti muscolari che sono interessati dal problema.

Il trattamento permette al massaggiatore di comprendere la condizione psicofisica, il tutto semplicemente andando a lavorare sulla muscolatura. Un esperto che abbia seguito dei buoni corsi è certamente in grado di percepire le tensioni dei tessuti e, di riflesso, gli organi interessati dai diversi disturbi e/o malesseri lamentati.

La compressione avviene su questa struttura quando c’è un’alterazione fisiologica di tale tessuto o un accumulo di tossine o altre sostanze negative, un massaggiatore esperto può captare tali problemi e agire attraverso il massaggio con le opportune manipolazioni.

Ogni massaggiatore ha una tecnica diversa per praticare il massaggio connettivale metamerico, anche il grado di sopportazione è diverso da ricevente a ricevente, per questo è bene sempre dialogare con il proprio massaggiatore, prima e durante la seduta, al fine di chiarire ogni dubbio e ottenere, in questo modo, la migliore prestazione possibile. 

Articoli correlati:

Massaggio connettivale profondo: origini e benefici

Massaggio connettivale per la cellulite

Massaggio connettivale al viso

Massaggio connettivale al collo

Massaggio connettivale all'addome

Massaggio connettivale alla schiena

Massaggio connettivale alle gambe

Massaggio connettivale riflessogeno: ecco perché è così diffuso